domenica 7 gennaio 2018

Calendario 2018: perchè di nuovo nuda...



La "trasgressione" come provocazione è un linguaggio attuale, spesso usato per attirare attenzione per notorietà o per vendere un prodotto. 
L'azione provocatoria attraverso il mio calendario del 2018, lo trovate qui   http://www.mediafire.com/file/imh3x3rxp7wiq8a/Calendario%202018.rar vuole essere un invito a considerare OGNI parte del corpo femminile come sacra, e parte del Tutto e considerare l'eccitazione che può generare come parte del mio ruolo di Energizzatrice, ossia colei/colui che dalle antiche culture matriarcali utilizza l'eccitazione sessuale per innescare processi di crescita e guarigione, attraverso il risveglio e l'uso consapevole dell’energia primordiale.


Con questo calendario, mostrando letteralmente ogni millimetro della superficie del mio corpo, voglio anche esprimere simbolicamente di non aver più nulla da nascondere, di essere coinvolta totalmente nelle mie scelte di vita. Per questo ho deciso di inviarlo anche ad amici, conoscenti e parenti, come parte di una scelta di campo definitiva e totale in direzione della libertà e della sacralità della Passione. 

Vergognarsi di qualcosa o nascondersi fa proprio il gioco di quelle culture patriarcali che ammalano il mondo con la colpa, il peccato, la sofferenza come valore positivo... Ora mi sento completamente nuda, nel corpo e nelle mie scelte, senza barriere tra me e la realtà che mi circonda, senza timori di giudizi che limitano la manifestazione di ciò che sono... 
Tra l'altro, le foto del calendario non sono state scattate in previsione di una loro pubblicazione, ma testimoniano vari momenti della mia vita, in viaggio, in cui attraverso il corpo esprimo il mio star bene con me stessa. E questo è uno dei messaggi che diffondo sempre nel corso di conferenze o durante i seminari come SessualMente
Star bene col tuo corpo e con la tua anima e nutrire stati d'animo coerenti con la bellezza del tuo cuore, è l'antidoto principale per garantirti una vita lunga, piacevole e in salute! E affrontare eventuali sofferenze e disagi esistenziali da questo stato d'animo di fondo diventa opportunità di crescita.
   

Se avessi fatto circolare questo calendario tra le popolazioni indigene della foresta Amazzonica o tra i Masai in Africa, che ho incontrato personalmente nel corso dei miei viaggi di ricerca, o in altre parti del mondo in cui ancora oggi la popolazione indigena non usa vestiti per coprire il corpo, ma indossa con naturalezza solo (si fa per dire “solo”) il proprio corpo, in assenza di vergogna o paura del giudizio o sensi di colpa, il mio calendario non avrebbe sortito alcuna particolare reazione.


Con il secondo anno di uscita del mio calendario, ho voluto lanciare una provocazione contro lo sporco ed il torbidume che tanti vivono quando la sessualità non è vissuta con naturalezza, nel rispetto del proprio e dell’altrui corpo fisico e contribuire a rendere giustizia a:

  • tutte le donne italiane e del mondo che si sono suicidate dopo aver visto nel web loro foto “compromettenti”, pubblicate spesso da cosiddetti “amici” o “amanti” (eccitati dalla situazione di scandalo, non certo amanti della donna in questione), senza il loro consenso;
  • l’uso commerciale del corpo femminile nudo per indurre la gente a comprare qualsiasi cosa sfruttando l’energia dell’eccitazione sessuale (sappiamo quanto sia facile per l’immaginario collettivo, associare inconsciamente oggetto da acquistare ad attrazione sessuale e dunque acquistare l’oggetto pubblicizzato senza tante resistenze);
  • tutte le donne uccise per gelosia o bramosie sessuali non corrisposte;
  • tutte le donne, più o meno note,  che vengono ricattate e pagano denaro a gente che ha scelto di fare del ricatto mediatico il loro lavoro.

Qualche giorno fa a Torino, durante una conferenza, mi sono spogliata completamente. La cosa aveva un senso dato il livello del discorso e dei partecipanti. E' stata una provocazione utile che ha portato altre ed altri a seguire il mio esempio, dopo lo 'shock' iniziale. 
Spesso la mente razionale si perde dietro giri di parole inutili ed il richiamo al corpo e alla sua energia sessuale e vitale è un modo veloce e diretto per ricontattare se stessi, sentirsi, sentire il mondo esterno ed imparare anche a meditare attraverso il proprio corpo come tempio.


Nella mia esperienza decennale di terapie e seminari, però, prima di meditare attraverso il proprio corpo, bisogna liberare il tempio da orpelli inutili e immondizie varie, che prima ancora che nel fisico, sono nella mente umana condizionata a vivere nell’ombra, nella paura, nel terrore, propensa più ad esaltare la bruttezze che le bellezze potenziali degli esseri umani senzienti.

venerdì 5 gennaio 2018

Calendario 2018 - Mariarosa Greco nuda, nuova provocazione contro le speculazioni sul nudo femminile

 Anche quest’anno grazie al prezioso contributo di un amico di Facebook ho realizzato un calendario 2018 in cui appaio nuda, in risposta tra le altre cose alla speculazione di tutti i calendari “commerciali” in cui il nudo femminile viene utilizzato a scopi economici. 
Il calendario é infatti gratuito, scaricabile da questo link http://www.mediafire.com/file/imh3x3rxp7wiq8a/Calendario%202018.rar 
 La liberazione del nudo, specialmente di quello femminile, può destabilizzare enormi schemi patriarcali di demonizzazione della donna, dalle streghe che andavano nude ai Sabba del medioevo a oggi... 
Qualche giorno fa ho letto con molto piacere che Sia, la cantante, scoprendo che chi le aveva hackerato il telefono vendeva i suoi selfie nuda in rete, ha deciso di pubblicare quelle stesse foto su Internet per stroncarne il traffico, azione coraggiosa ed ottimo esempio. Come si dice… una risata li seppellirà. 
Cento, mille azioni come quella di Sia, i miei calendari, le iniziative di #freethenipple, le mie iniziative passate di Nuda contro la pornografia o altro, potrebbero dare una spallata al giro economico che gravita intorno al porno, ai calendari erotici a pagamento, al nudo femminile in pubblicità. 
Ho deciso di pubblicare questo calendario anche perché ho ricevuto svariate proposte di pubblicare un nuovo calendario di mie foto nuda per sfruttarlo commercialmente, quindi… meglio prevenire le tentazioni.

sabato 30 dicembre 2017

SessualMente 2.0: trasforma il tuo rapporto con la sessualità nel principio del piacere!



Ho creato SessualMente 2.0 per mettere a disposizione la mia esperienza nel darti la possibilità di trasformare il modo in cui vivi la sessualità e le tue relazioni sessuali ed affettive
Con questo training fornisco un supporto a coloro che cercano tecniche ed esperienze per esplorare da più punti di vista, la loro sessualità e la loro energia sessuale e vitale.
 
Attraverso questa esperienza hai l’opportunità di iniziare a riappropriarti della pienezza originaria della tua passione.  
La sessualità è gioia, benessere, azione, piacere, celebrazione e vitalità autorigeneranti. Perciò è vitale liberare la sessualità da valori che non ti appartengono, da condizionamenti e giudizi che fanno parte di una cultura che sopprime la sessualità e la rende sporca ed inadeguata. 
Per fare un esempio, riscoprirai attraverso il contatto con il seno femminile la tua sessualità orale, sperimentando come, sia per i maschi che per le femmine, il contatto delle labbra con un capezzolo risveglia la prima esperienza di piacere, quella con il seno materno. E qui può iniziare il tuo viaggio, la tua ri-nascita…

Imparerare a sciogliere la vergogna del tuo corpo nudo o di quello degli altri è il passo iniziale per scoprire la libertà dell’”indossare solo il corpo”, manifestazione della dea e del dio interiore. 

ECCO I PUNTI QUALIFICANTI DELL’ESPERIENZA:
*      Sessualità orale nel rapporto col capezzolo femminile: riscoprire il piacere attraverso le labbra
*      Esperienza del nudo: liberarsi degli abiti per lasciare andare gli schemi della mente
*      Seduzione: come imparare ad usare consapevolmente il proprio corpo per esercitare attrazione sessuale
*      Tatto globale: riaprirsi alla sensorialità di tutto il corpo nudo ad occhi bendati
*      La stella: imparare ad accumulare energia nel proprio cuore attraverso l’eccitazione sessuale senza bisogno di contatto fisico
*      Sacralità del sesso con breve dimostrazione del Touch of Passion
*      Condivisione delle esperienze vissute per trasformare in tempo presente gli schemi mentali  relativi alla sessualità

Questa esperienza di crescita è centrata sul riconoscere ed espandere l'energia sessuale di ognuno, attraverso la trasformazione del rapporto col proprio corpo e di condizionamenti mentali che solitamente limitano e bloccano il fluire di questa energia. In genere il bilanciamento M/F si crea. Non è comunque obbligatorio in quanto l'esperienza è centrata su ogni persona piuttosto che sul lavoro di coppia.

La prossima data a Torino il 3-4 Febbraio 2018.

sabato 23 dicembre 2017

Touch of Passion:un'esperienza estatica al di là del nudo e del sesso...

L’energizzatrice nel matriarcato era ed è colei che usa l’energia sessuale per innescare guarigione e crescita. Come tale, nel Touch of Passion   uso il mio corpo nudo e la mia energia della Passione per trasmettere l'esperienza al corpo di chi riceve . 
Non ha niente a che vedere con il fare sesso o con un atto sessuale. Quello che faccio è pompare con i miei genitali sul corpo nudo di chi riceve, maschio o femmina che sia,  per risvegliare la sua energia sessuale che poi guido verso il cuore per innescare un’esperienza orgasmica totale che dura diversi minuti e che, per chi è pronto, può portare ad un’esperienza spirituale molto intensa e al risveglio della Kundalini.
Quando io l’ho ricevuto per la prima volta, ormai 15 anni fa, è stato un volo che mi ha portato a trasformare definitivamente il rapporto col mio corpo e la mia stessa energia orgasmica.  Vivere il Touch of Passion corrisponde ad un’esperienza estatica che, dopo oltre due ore di ritmo di tamburi, manipolazioni sul corpo nudo e respirazione, crea, sia in chi ha ricevuto che in chi lo trasmette, una profonda trance vibrazionale che permette di continuare a vivere il libero e naturale fluire dell’energia orgasmica per un tempo prolungato. Chi riceveP bendato per andare al di là della mente, dello sguardo, della sessualità "mentale" convenzionale.

giovedì 21 dicembre 2017

Solstizio d'Inverno, buon momento per rinascere con Passione!



Questa notte sarà la notte più lunga dell’anno, con le ore di buio maggiori. 
Per chi vuole dare un senso consapevole ai cicli della Natura, da sempre questa notte del Solstizio d’inverno, è stata vissuta come “congedo” dal periodo di oscurità, per dare il benvenuto alla nuova alba, alla riemersione della luce dentro e fuori. 

E’ il momento di aprirci alla rinascita, alla trasformazione di ciò che ci appesantisce, al nuovo che emerge e cavalcare fino in fondo e con passione l’onda che avanza lasciando il fondo e portando in alto con leggerezza ciò che ci può fare risplendere. 

Ho avuto il privilegio di attendere il sorgere del nuovo Sole dentro il cerchio di pietre di Stonehenge, in Inghilterra, sia nel solstizio d’inverno che nel solstizio d’estate e quelle esperienze sono scolpite dentro come momenti di lucida consapevolezza di ciò che sono...

Il nuovo Sole, il “Sole bambino”, mette da parte oscurità, ombre e tristezze. Il Sole dorato illumina la Terra e tutto ciò che essa ospita, riscalda e accende come il fuoco, porta la vita ad uscire allo scoperto per godere del suo contatto vitale.

Il Natale è la versione cristiana, ossia la copia recente, delle celebrazioni antiche per l’avanzare del nuovo Sole. Infatti, il Natale è stato fissato al 25 dicembre da papa Giulio I (337-352) per creare una celebrazione alternativa a quella “pagana” già esistente.   

Nella Tradizione celtica la festa di Yule, del solstizio d’inverno è collegata alla celebrazione della morte –la notte più buia- ma anche al rinascere della vita, grazie proprio alla trasformazione della morte che lascia emergere la nuova luce pian piano.

Ognuno di noi può riferire questo passaggio alla sua vita per accompagnare in modo consapevole l’apertura verso la luce che avanza. Se voglio fare entrare nuova luce in una stanza buia, devo aprire le porte…Non c'è trasformazione che non possa avvenire attraverso la tua scelta consapevole.

Buon Solstizio a tutte e tutti!